La Piazza di Cesena – parte 2 –

Con questa serie di slides evidenzieremo la FASE DECADENTE della città di Cesena a causa della caduta della potenza Romana ( 475 d.C.) che, dopo l’intermezzo dei regni gotici (Odoacre e Teodorico) conobbe l’inizio dell’alto medio evo con la discesa in Italia dei Longobardi (568 d.C) e che, durante il “buio” dei secoli altomedievali, il sistema sociale della città venne caratterizzato dalla frammentazione politica e dalle tirannie dei potentati locali, laici e vescovili che, in seguito mediati dalla presenza germanica, vennero strutturati nei termini noti del feudalesimo.

Tutto questo portò alla nascita dei COMUNI. In questa fase di RINASCITA (primo rinascimento) la PIAZZA inferiore di Cesena non divenne luogo di incontro poiché fu quella superiore a svolgere la sua funzione sociale e politica. Occorrerà attendere l’instaurarsi del VICARIATO MALATESTIANO (anno 1378) affinché le funzioni sociali della città acquisissero nuovi connotati.

Sarà sotto i Malatesta che la Piazza inferiore diverrà la “piazza” per eccellenza con tutti i suoi risvolti e significati: luogo di incontro, di mercato, di adunanza militare, di tornei, di applicazione delle sentenze a morte che la giustizia emetteva… arrivando così ai giorni nostri con tutte le sue mutazioni non solo sociali e politiche, ma soprattutto architettoniche e urbanistiche.
Antonio Dal Muto

 

 

A termine di legge l’autore si riserva la proprietà di queste ricostruzioni con divieto di riprodurle od utilizzarle senza autorizzazione.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.